matteo mecacci

Matteo Mecacci presenta Virtus Roma-Soundreef Mens Sana

Allenamento e partenza per Roma nel pomeriggio. È questo il programma odierno della Soundreef Mens Sana che domani, domenica 15 aprile, affronterà al PalaTiziano la Virtus Roma nella penultima giornata di regular season.

“Troviamo una squadra che vorrà riscattarsi dalla sconfitta del derby contro Eurobasket Roma – commenta Matteo Mecacci -, che ha forti individualità, sia negli americani, con Lee Roberts ed Aaron Thomas che viaggiano entrambi su 20 punti a partita, che negli italiani, come Baldasso, Chessa e Landi, con tanta qualità in attacco, e che ha rinforzato il roster con l’aggiunta di Parente e Raucci in sostituzione dell’infortunato Demian Filloy. Ha cambiato tre allenatori, l’ultimo Piero Bucchi con il quale sta trovando una nuova identità e si sta preparando in vista del finale di stagione. Una squadra che tenderà ad interpretare la partita forte delle proprie caratteristiche in una sfida che ha sempre un fascino particolare”.

Una squadra che con l’arrivo di Bucchi ha cambiato il suo modo di giocare.

“Una squadra che in questo momento cerca di coinvolgere sia i giocatori italiani che americani, sfruttando la fisicità di Lee Roberts vicino a canestro ed il talento delle guardie italiane, cercando di mettere in ritmo i suoi tiratori, come Parente, Baldasso  e Chessa, giocando situazioni di uscita e cercando di creare vantaggi. Ha tanti punti nelle mani, apre bene il campo con Landi in posizione di 4 ed ha tanta fisicità con Maresca, Raucci e lo stesso Landi nel settore delle ali, dove sono una squadra che fa delle seconde occasioni a rimbalzo e dell’uno contro uno sui close out il loro punto di forza”.

Quale sarà la chiave della partita?

“Dovremo cercare di fare una partita fisica, attenta in difesa e giocare con ritmo offensivo in attacco. Non sarà facile perché Roma cercherà di rallentarci. Noi  dobbiamo essere fiduciosi del nostro sistema e andare là consapevoli di poter fare un’impresa, dando tutto fisicamente, mentalmente ed emotivamente. Vincere a Roma rappresenterebbe il proseguimento di un sogno che, in un campionato equilibrato che ci vede ancora in corsa per un posto nei playoff, rappresenterebbe un risultato eccezionale”.

Come si è allenata la squadra in settimana.

“La squadra si è allenata in maniera soddisfacente,  al completo. Abbiamo dovuto gestire gli acciacchi di alcuni giocatori, ma siamo in condizioni fisiche sufficientemente discrete per poter provare a competere in trasferta”.